Home > Territorio > Servizi per gli anziani

Servizi per gli anziani

L'Unità Operativa Semplice Non Autosufficienza è inserita all'interno dell'Unità Operativa Complessa Disabilità e Non Autosufficienza.
Questa Unità Operativa Semplice programma, gestisce e coordina interventi rivolti alle persone anziane con progetti personalizzati in modo integrato con altri Servizi Socio-Sanitari, Istituzioni, Enti del privato sociale e le Associazioni.
Il Servizio gestisce il Registro Unico della Residenzialità (R.U.R.) che consente di programmare l'ingresso, temporaneo o definitivo, di persone anziane non autosufficienti presso strutture accreditate, in base a una graduatoria.
La priorità in graduatoria consente al cittadino:
  • l’ingresso in un Centro di Servizio o in un Centro Diurno accreditato
  • di ottenere l’impegnativa di residenzialità: è un contributo al pagamento della retta alberghiera giornaliera dovuta al Centro di Servizio che assiste la persona.
La Regione del Veneto rende disponibili gli elenchi dei Centri Servizi autorizzati ed operanti in ambito regionale, vai alla pagina dedicata

Il Servizio autorizza gli ingressi nelle seguenti Strutture di accoglienza:
  • Centri di Servizio (ex Case di Riposo): sono un complesso di strutture che accolgono prevalentemente persone anziane non autosufficienti, garantendo ospitalità temporanea o definitiva. Assicurano assistenza fisica, sanitaria, psicologica, relazionale, riabilitativa e animazione.
  • Stato Vegetativo Permanente: posti letto inseriti in un Centro di Servizi, che opera un’assistenza completa e continua alle persone in coma.
  • Sezione Alta Protezione Alzheimer: posti letto di accoglienza temporanea per rispondere a situazioni di emergenza a causa della comparsa di gravi disturbi comportamentali quali: aggressività, irrequietezza motoria con pericolo di fuga in persone con demenze e Alzheimer.
  • Centri Diurni: sono strutture semiresidenziali, aperte almeno sei ore al giorno, che offrono servizi di natura socio-assistenziale. L'obiettivo è aiutare le persone anziane a mantenere la propria autonomia e a vivere nella propria casa.
Per conoscere i servizi forniti e la disponibilità di posti letto dalle Case di Riposo del territorio dell'ULSS 6 Euganea, vai alla pagina dedicata
 
Per accedere ai Centri di Servizio è necessario venga effettuata una valutazione del grado di non autosufficienza. Tale valutazione può essere richiesta dalla persona interessata o dai suoi familiari e/o Amministratore di Sostegno presso i Punti Unici di Accoglienza Distrettuale (P.U.A.D.) o presso i Servizi Sociali dei Comuni, laddove il servizio sia stato delegato.
La domanda di accoglimento viene valutata dall'Unità Valutativa Multidisciplinare (UVMD) attivata presso ciascun Distretto tramite scheda di valutazione multidimensionale (S.V.A.M.A.).
L’ingresso nei Centri di Servizio è regolamentato secondo criteri di equità formalizzati pubblicamente e basati sulla priorità determinata dal punteggio di gravità, che risulta dalla scheda S.V.A.M.A. Il punteggio che deriva dalla scheda, inserito in una graduatoria unica, determina la priorità di accesso: la persona con punteggio più elevato ha la precedenza di ingresso nei Centri di Servizio.
La scheda Svama va compilata dal Medico di Medicina Generale per la parte sanitaria, dall’infermiere domiciliare per quellla cognitivo-funzionale e dall’assistente sociale del Comune competente per territorio ed eventualmente da altri specialisti (fisiatra, geriatra, ecc.).
L'UVMD conclude la sua valutazione entro 30 giorni alla data di presentazione della domanda. L'ingresso in struttura è vincolato alla disponibilità delle strutture prescelte indicate al momento della domanda.Il Punto Unico Distrettuale comunica all’interessato l’esito della valutazione inviando copia del verbale.

L’impegnativa di residenzialità (contributo regionale) è rilasciata all’assistito al momento della verifica della disponibilità del posto e delle impegnative dall’Ufficio Non Autosufficienza.
L’Ufficio Non Autosufficienza contatta la persona collocata in graduatoria, mediante telefonata all’interessato, al referente o al legale rappresentante.

Le strutture convenzionate con l’Azienda Ulss 6 Euganea devono possedere i requisiti (strutturali e organizzativi) previsti dalla normativa nazionale e regionale.

Contatti Non Autosufficienza - Anziani

Distretti Padova Bacchiglione, Terme Colli e Piovese - Referente: Lorella Marsili
tel. 049 5496840 - 049 5496865
mail: residenzialita.d123@aulss6.veneto.it

Distretto Alta Padovana - Referente: 
tel. 049 9424309
mail: residenzialita.d4@aulss6.veneto.it

Distretto Padova Sud - Referenti: Sara Spigolon e Micaela Consolaro
tel. 0429 788546
mail: residenzialita.d5@aulss6.veneto.it

Altre informazioni e servizi:
Sedi e contatti Unità Operative Complesse Disabilità e Non Autosufficienza

Distretto Padova Terme Colli (di competenza anche Distretti Padova Bacchiglione e Padova Piovese)
Direttore: Carlo Matterazzo
Padova - Via dei Colli, 4
Complesso S.S. Colli, Padiglione 5
Per comunicazioni contattare Non Autosufficienza - Anziani dei DIstretti Padova Bacchiglione, Terme Colli e Piovese

Distretto Alta Padovana
Direttore: Chiara Azzalin
Cittadella (Pd) - Via Casa di Ricovero, 40
Area Azzurra, Palazzina Amministrativa piano terra 
Segreteria tel. 049 9424300 
mail: disna.d4@aulss6.veneto.it
 
Distretto Padova Sud
Direttore: Manola Tasinato
Conselve - via Vittorio Emanuele II, 22
tel. 049 9598146
mail: disna.d5@aulss6.veneto.it
Ultimo aggiornamento: 26/01/2024
Torna su