Home > Trasparenza > Bilanci > Piano degli indicatori e dei risultati attesi di bilancio

Piano degli indicatori e dei risultati attesi di bilancio

L'articolo 29, comma 2, del D.lgs n. 33 del 2013 stabilisce che le pubbliche amministrazioni pubblichino il Piano degli indicatori e dei risultati attesi di bilancio previsto dall’art. 19 del D.lgs 31/05/2011, n. 91, al fine di consentire la conoscibilità della destinazione e dello scopo delle spese e con le integrazioni che indicano il raggiungimento dei risultati attesi e le motivazioni degli eventuali scostamenti.
 
In attuazione di quanto previsto dall'art. 23 del D. lgs n. 91/2011, che prevede la definizione delle linee guide generali per l'individuazione di criteri e metodologie per la costruzione di indicatori ai fini della misurazione dei risultati attesi dai programmi di bilancio, è stato emanato il DPCM 18 settembre 2012 che, all'art. 1, nel definire l'ambito di applicazione delle norme introdotte, specifica che il decreto "si applica alle amministrazioni pubbliche di cui all'art.1 comma 2 della legge 31 dicembre 2009 n. 196, e successive integrazioni e modificazioni, ad esclusione delle regioni, degli enti locali, dei loro enti ed organismi strumentali e degli enti del Servizio Sanitario Nazionale, disciplinati dal Decreto legislativo 23 giugno 2011, n.118".
 
Il piano degli indicatori di cui all'art. 18/bis del D. Lgs 118/2011 non è riferito al settore sanitario, e in ogni caso i dati previsti al comma 2 dell'art.18/bis non afferiscono alla presente sezione del sito Amministrazione trasparente.










 
Struttura Responsabile produzione del dato:
U.O.C. Contabilità e Bilancio - dr.ssa Luisa Zambotto
Ultimo aggiornamento: 31/05/2021