I cookie ci aiutano a migliorare la vostra esperienza di navigazione. Continuando ad utilizzare il sito internet fornite il vostro consenso al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Accetto Info
Verso AULSS 6 Euganea
Info utili
Disdire è un dovere
leggi la news

ULSS 6 Euganea: Pagamento prestazioni (compresi ticket ambulatoriali e di Pronto Soccorso)
leggi la news

Verso l'ULSS 6 Euganea: Informazioni per i fornitori
leggi la news

.......................
leggi la news

ex ULSS 17 Informa
Area Dipendenti
Ti trovi qui: Homepage / Servizi Sociali / Servizio di Integrazione Lavorativa (SIL)
Servizio di Integrazione Lavorativa (S.I.L.)

Sede del Servizio di Integrazione Lavorativa:
Via Vittorio Emanuele II, n. 22 – 35026 CONSELVE (PD)

Telefono 049 9598119 – 199
Fax 049 9598120
e-mail: sil.conselve@aulss6.veneto.it

Orario: su appuntamento
Per richiesta di informazioni, primi appuntamenti e/o per concordare le modalità di accesso al Servizio telefonare il lunedì-martedì-giovedì-venerdì dalle ore 8.30 -12.30.
È possibile anche scrivere alla casella di posta elettronica del SIL sil.conselve@aulss6.veneto.it

Descrizione
Il S. I. L. è istituito nell’A.ULSS 17, in attuazione della legge 12 marzo 1999 n.68, ai sensi della L.R. 16/2001 “Norme per il diritto al lavoro delle persone disabili. Istituzione del Servizio Integrazione Lavorativa nelle Aziende ULSS” al fine di assicurare efficienti raccordi tra i servizi all’impiego e i servizi socio-sanitari territoriali, con il compito di promuovere e sostenere l’integrazione lavorativa delle persone con disabilità e/o svantaggiate.

A chi si rivolge

  • persone con disabilità di cui all'articolo 1 della legge n. 68/1999;
  • persone riconosciute in stato di handicap ai sensi dell'articolo 3 della legge n. 104/1992;
  • persone svantaggiate per problemi di salute mentale o di dipendenza, inviate dai servizi socio sanitari;
  • persone svantaggiate per le quali sia stata data delega all'Azienda ULSS da parte dei comuni o degli enti competenti.

Il SIL si rivolge altresì alle aziende che devono assolvere all'obbligo di assunzione di persone disabili o comunque disponibili a collaborare alle iniziative e progetti del servizio.

Figure professionali
Coordinatore: E.P. Luciano Galiazzo
Educatori Professionali
Funzioni: Operatori della mediazione

Attività
Nei riguardi dell’utenza:

  • valutazione delle potenzialità/capacità lavorative;
  • costruzione, attivazione e accompagnamento di percorsi individualizzati di integrazione lavorativa mediante tirocini formativi o progetti di integrazione sociale;
  • consulenza per difficoltà sul posto di lavoro. Il SIL agisce mediante il metodo del progetto individualizzato promuovendo la creazione di condizioni che facilitino l’ingresso nel mondo del lavoro di persone con disabilità.

Nei riguardi delle Aziende il SIL:

  • svolge visite nei siti produttivi e offre consulenza in merito alle procedure amministrative
  • collabora alla selezione di persone adatte alle mansioni richieste
  • promuove progetti individualizzati provvedendo alla loro gestione e verifica in collaborazione con un tutor aziendale.

il SIL si coordina con gli Uffici competenti per il Lavoro (Ufficio Categorie Protette e Centri per l’Impiego) sulla base di un Accordo di programma sottoscritto con la Provincia di Padova allo scopo di promuovere il collocamento mirato per l'attuazione della L. 68/99 e della L. R. 16/01.
Il Servizio collabora in modo organico con i servizi socio sanitari territoriali specifici (Servizi dell’Età Evolutiva, della Disabilità, della Salute Mentale e delle Dipendenze) per concordare la progettazione e programmazione di percorsi personalizzati.
In armonia tra i bisogni della persona e le esigenze dell’azienda, i percorsi possono distinguersi in: 

  • progetti di osservazione/orientamento;
  • progetti riabilitativi in collaborazione con altri servizi specialistici;
  • progetti di formazione/addestramento;
  • progetti di mediazione/collocamento;
  • progetti di mantenimento del lavoro;
  • Progetti di integrazione sociale in contesti di normalità.

Modalità di accesso al Servizio Integrazione Lavorativa
Il Servizio si attiva su richiesta dell'interessato, della famiglia o a seguito di segnalazione da parte di un servizio territoriale competente (Neuropsichiatria Infantile/Età Evolutiva, Servizio per la Disabilità e Non Autosufficienza, Centro di Salute Mentale, Servizio Dipendenze, Servizi Sociali dei Comuni).

I Servizi che segnalano provvedono a raccogliere e a selezionare le richieste di ammissione ai programmi di integrazione lavorativa, ricercando tutti i dati disponibili a descrivere nella sua globalità e complessità il soggetto.

Il Servizio Integrazione Lavorativa, sulla base della documentazione pervenuta, dei colloqui effettuati e delle informazioni fornite dal diretto interessato, dalla famiglia e dai servizi, adotta gli strumenti più idonei per il perseguimento degli obiettivi individuati.

Ultimo aggiornamento: 18-01-2017